Ogni ora che passa è sempre più vicina al tramonto l’ipotesi Dembelè. Il belga non sembra convinto del progetto nerazzurro e guarda con interesse alla possibilità di rinnovo con il Tottenham. Gli uomini mercato del club meneghino sono quindi costretti a guardarsi intorno, alla ricerca di un profilo capace di garantire a mister Spalletti sostanza e allo stesso tempo qualità.

Ecco quindi tornare in auge il nome di Leandro Paredes di cui ho iniziato a parlarvi nello scorso febbraio, in un tweet.

Giocatore che continua a piacere moltissimo in casa Inter, nonostante il suo principale sponsor (Walter Sabatini) abbia lasciato Milano, direzione Genova sponda Sampdoria. Profilo che convince e mette d’accordo tutti, che verrà visionato a Pisa nel corso della prossima amichevole tra Inter e Zenit del prossimo 21 Luglio.

L’alternativa continua ad essere Mateo Kovacic, ex nerazzurro di cui è calcisticamente innamorato il Direttore Sportivo Piero Ausilio. Già in passato l’Inter ha provato a riprendersi il croato, senza però raggiungere un accordo con il Real Madrid, complice la ferma opposizione dell’allora allenatore Zinedine Zidane.